A Vitrum riunito il vetro cavo italiano

“Un gruppo di aziende forte, compatto, completo, che ha scelto quest’anno di partecipare a Vitrum per lanciare un messaggio chiaro al mondo del vetro e della meccanica strumentale in generale: l’Italia c’è”. Commenta così l’ingegner Michele Gusti, presidente di Ocmi Spa e presidente del Gruppo Vetro Cavo di Gimav, il tanto atteso ritorno del comparto al Salone Vitrum a Milano, tra il 6 e il 9 ottobre prossimi.
“L’annunciata rentrée – spiega il presidente – è il risultato di un lungo lavoro di coinvolgimento e condivisione da parte degli organizzatori della fiera e delle aziende stesse. Abbiamo scelto di percorrere insieme una strada del tutto nuova, per cogliere al balzo un’opportunità doverosa nei confronti di un made in Italy che continua a essere ai massimi livelli in termini di rappresentatività, immagine, qualità e tecnologia italiane nel mondo”.
Per Vitrum 2015 è, infatti, stato allestito un open space dedicato al vetro cavo che raccoglie tutte le principali aziende associate a Gimav, tra cui Antonini, BDF Industries, Glass Service, Olivotto Glass Technologies, Tecno 5 e Ocmi. “Tutti nomi leader nel mondo – precisa l’ingegner Gusti – ma che abbiamo voluto riunire in questa occasione per dimostrare che le aziende italiane coprono l’intera gamma della produzione e delle lavorazioni del vetro cavo: tableware, farmaceutico, contenitori e bottiglie”. (…)

di Chiara Marseglia