Anteprima Vitrum – A Murano la prima Convention Internazionale delle Associazioni del vetro

Convention Internazionale delle Associazioni del Vetro – Le delegazioni delle principali Associazioni provenienti da tutto il mondo sono chiamate a confrontarsi, per la prima volta, nella Convention internazionale a Murano sulle più attuali tematiche inerenti il vetro e le sue lavorazioni

Il 2017 è l’anno di Vitrum: l’anno in cui il Salone internazionale italiano specializzato delle macchine, delle attrezzature e degli impianti del vetro piano e cavo, del vetro e dei prodotti trasformati per l’industria celebra la sua ventesima edizione.

Giugno 2017: è il mese della prima Convention delle ­Associazioni del vetro. Un evento molto atteso, su cui la compagine organizzativa di Vitrum – con il supporto di ICE Agenzia – sta lavorano da tempo per “CONSOLIDARE UN TAVOLO CONGIUNTO che consenta agli operatori nazionali e internazionali di conoscersi, confrontarsi e discutere sulle principali e più attuali tematiche del settore”. Così Laura Biason, direttore di Vitrum, sintetizza l’iniziativa, sottolineando che “è la prima ufficiale occasione di incontro per gli addetti ai lavori del nostro settore, ma non si tratterà certo di un evento isolato, anzi. Sarà solo l’inizio”.

Convention Internazionale delle Associazioni. Un pre-Vitrum d’eccezione: è solo l’inizio

La volontà dell’organizzazione è che la Convention possa essere replicata con cadenza annuale e – perché no – “proprio a Murano, culla della storia e della tradizione vetraria per l’Italia e per il mondo intero”.

Un pre-Vitrum d’eccezione, dunque, quello di quest’anno: “In passato – ricorda l’ingegner Biason – il lancio del Salone italiano è sempre stato riservato alla platea dei principali media internazionali del vetro. Da quest’anno, invece, il parterre si amplia e prefigura NUOVE STRADE DI CRESCITA E COLLABORAZIONE”.

Sul tavolo i temi più attuali del settore

Murano
Murano, Venice – ph credits Fotolia

Vetro piano e vetro cavo, ricerca e tecnologia, arte e ­storia, machinery: la due-giorni muranese intende affrontare tutte le tematiche inerenti il mondo del vetro e delle sue ­lavorazioni.

17 le associazioni rappresentate, altrettante le riviste del settore provenienti da tutta Europa e Oltreoceano. E ­FITTA LA SCALETTA DEGLI APPUNTAMENTI: dalla visita alla suggestiva “isola del vetro” di Murano all’Istituto Scolastico Superiore – meglio conosciuta come “Scuola del ­Vetro”di Abate Zanetti, dalla tappa presso i laboratori di Marghera della Stazione Sperimentale del ­Vetro agli incontri tecnici tra i rappresentanti della stampa e i portavoce di aziende e istituzioni. Tutto, mentre prenderanno corpo anche i lavori più specificamente mirati alle associazioni, che avranno modo di presentare le rispettive attività, i servizi e i propri soci, ponendo l’accento sui temi di maggior interesse. “Molti contenuti, dunque – ribadisce il direttore di Vitrum – ma anche momenti di ‘alleggerimento’ che comprenderanno anche una serata di gala in un prestigioso ristorante muranese. Il nostro obiettivo – conclude – è accompagnare operatori e giornalisti in un percorso comune che stimoli il comparto a superare l’individualismo che storicamente lo caratterizza per entrare in un’ottica di partnership fattivamente globale, accelerando e promuovendo i migliori strumenti di networking e scambio tra player”.

di Chiara Marseglia