CMB Spa – Grandi aspettative per CMB, che conferma la forza del brand

A Vitrum presentate le nuove versioni dei macchinari: apprezzamenti e ordini anche nel dopo fiera

Significativo l’apprezzamento ricevuto in fiera per il brand e le nuove versioni dei macchinari che sono state proposte, tanto che “Non siamo ancora riusciti ad evadere tutte le innumerevoli richieste di offerte che abbiamo raccolto nella settimana successiva al Salone”. Luciano Mercandelli, responsabile commerciale di Cmb ­Costruzioni Meccaniche Besana, storica azienda italiana che produce macchinari per la lavorazione del vetro, con specializzazione su bilaterali e rettilinea, descrive così la partecipazione a Vitrum.

Stand affollato fino all’ultimo giorno

“Sul nostro marchio c’erano molte aspettative e Vitrum è stata occasione per confermare la nostra solidità e capacità di innovare”, prosegue il manager. Ad affollare lo stand, soprattutto nel secondo e terzo giorno della fiera, sono stati operatori provenienti in particolare da Francia, Spagna, Marocco, Libano, Turchia, Polonia e Canada. Positivo anche il riscontro arrivato dal mercato italiano, i cui operatori si sono concentrati soprattutto nell’ultimo giorno d’apertura. “Chi ha avuto modo di partecipare ad altre edizioni di Vitrum e ha potuto fare il paragone con l’edizione 2017, ha riscontrato un segnale di ripresa”, aggiunge Mercandelli, che ritiene “importante” insistere sulle azioni volte a far conoscere Vitrum nel mondo.

Nuovi contenuti tecnici ed estetici

Cmb, che cura il processo produttivo dei suoi macchinari dalla progettazione al collaudo finale, a Vitrum si è presentata con versioni significativamente rinnovate dei suoi prodotti di punta, la bilaterale e la rettilinea. “Nel primo caso abbiamo operato una profonda rivisitazione nei contenuti tecnici e tecnologici”; per quanto riguarda invece la macchina rettilinea, “è stata completamente rivisitata, sia negli aspetti tecnici sia in quelli estetici”, conclude. (…)

di Antonella Lanfrit