Anteprima Vitrum – ISS Abate Zanetti – Scuola del Vetro – A Murano si fa “cultura del vetro”

La prima Convention delle Associazioni del vetro visita l’ISS Abate Zanetti – Scuola del Vetro di Murano, antica istituzione vetraria e oggi centro formativo di eccellenza

La prima Convention delle Associazioni del vetro organizzata da Vitrum fa tappa alla Scuola del Vetro Abate Zanetti di Murano, erede di una antica istituzione vetraria e oggi luogo d’incontro fra il passato e il futuro dell’arte del vetro.

“La nostra scuola è un’istituzione internazionale – spiega il presidente Marina Semenzato – riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione che da sempre coltiva rapporti fondamentali con istituzioni e associazioni a vario titolo connesse con il mondo del vetro. L’istituto – prosegue – non è una semplice scuola pratico-professionale, ma una sorta di ‘liceo del vetro’ che ha come missione quella di formare ‘progettisti’, ‘disegnatori di opere d’arte’ che conoscano teoria e pratica della produzione vetraria e che siano in grado di affiancare i maestri nella creazione di oggetti in vetro e fare impresa del vetro, innovando e sperimentando”. 

Conoscere, lavorare e vendere il vetro

ISS "Scuola del Vetro" Abate Zanetti
ph credits – ISS “Scuola del Vetro” Abate Zanetti

La trasversalità di competenze, unita a nuovi stimoli e ad un orizzonte progettuale più ampio, conduce gli studenti in un percorso che “insegna a conoscere il vetro, a lavorarlo ma anche a venderlo”, sottolinea il presidente. “È chiaro che in tale ottica è fondamentale non solo acquisire una formazione sulla storia del vetro e le tecniche muranesi, ma sviluppare una cultura a 360 gradi sul settore, compresa la parte relazionale, che diventa vitale, specie se consideriamo che la nostra scuola vuole colmare una difficoltà fondamentale degli ultimi anni nel settore vetrario a Murano, ovvero il ricambio generazionale”. All’Abate Zanetti, quindi, si fa impresa del vetro. Nella scuola – che da settembre 2016 ha ufficialmente aperto l’unico istituto scolastico superiore italiano con indirizzo Grafica e Comunicazione – è forte l’apertura verso il comparto, la volontà di aggregare le molteplici realtà del panorama vetraio contemporaneo, guardando al mondo del design, della cultura, dell’arte, coniugando i mille anni di tradizione e le abilità tecniche “per rivolgersi a chi si occupa di vetro di Murano, ma anche di vetro nella sua completezza”, ricorda Marina Semenzato.

Porte aperte alla Convention delle Associazioni

ISS "Scuola del Vetro" Abate Zanetti
ph credits – ISS “Scuola del Vetro” Abate Zanetti

In occasione dell’incontro con le Associazioni che partecipano alla Convention di giugno, l’Istituto Abate Zanetti apre le porte della propria sede, in un edificio di archeologia industriale degli anni Trenta situato nel cuore dell’isola, per “mostrare l’approccio conoscitivo che applichiamo a tutte le nostre attività, con un’attenzione particolare ai laboratori dedicati alle tipiche lavorazioni muranesi: fornace, lume, fusione e moleria, indispensabili per permettere agli studenti di poter accedere, dopo il diploma, a qualsiasi facoltà universitaria oppure direttamente al mondo del lavoro”, dettaglia il presidente.

Una seconda anima

ISS "Scuola del Vetro" Abate Zanetti
ph credits – ISS “Scuola del Vetro” Abate Zanetti

All’anima prettamente formativa dell’Abate Zanetti di Murano – che annualmente conta circa 1.200 studenti tra frequentanti corsi standard, mensili, laboratori pomeridiani (anche per bambini) e studenti ospitati grazie alle collaborazioni con università straniere – si affianca un’anima produttiva, evoluzione naturale per aprire nuove opportunità in un contesto di mercato che richiede soluzioni innovative. L’eccellenza in produzione, ricerca e sperimentazione sui temi dell’avanguardia artistica e del design del vetro porta i maestri vetrai dell’Abate Zanetti a realizzare opere d’arte in vetro partendo anche dal progetto del committente o seguendo le indicazioni del designer o, ancora, a replicare la produzione su vasta scala. Un’attività che esalta ulteriormente la vocazione internazionale della Scuola e di Murano.

di Camilla Zanetti