Per Fratelli Pezza, in fiera un’affluenza costante e interessata

Molto soddisfacente la partecipazione a Vitrum 2017 per la Fratelli Pezza Srl: un flusso continuo di visitatori, concretizzatosi in diversi contratti di vendita

Meglio del previsto. Non solo perché i contatti avuti in fiera erano caratterizzati da un interesse reale ma, soprattutto, perché nella settimana successiva diversi di questi si sono trasformati in contratti di vendita”. È l’efficace bilancio di Vitrum 2017 che traccia Fratelli_Pezza_stand-Vitrum, direttore commerciale dell’azienda Fratelli Pezza, specializzata nella realizzazione di macchine sabbiatrici e, da qualche anno, anche in marcatrici automatiche con specifiche uniche per il lavoro in linea con macchine sia verticali che orizzontali.

Presenze eterogenee, numerosi gli stranieri

“I visitatori del nostro stand – continua il manager – erano per la gran parte effettivamente interessati ai prodotti. In quest’edizione di Vitrum si è vissuto un cambio di tendenza rispetto alle ultime edizioni: non ressa, ma un flusso costante che ha consentito di lavorare bene”. La provenienza dei visitatori allo stand della Fratelli Pezza è stata eterogenea, con una prevalenza di operatori giunti da Sud America (in particolare Messico), Est Europa (Russia e Balcani), Middle East e Nord Africa. “Si è fatta vedere un po’ meno la Vecchia Europa – considera De Borzatti – ma c’è stato un ritorno degli italiani”.

Una fiera più concentrata sull’offerta di macchinari

Una riflessione sulla formula della fiera, dalla connotazione marcatamente tecnica. “È una dimensione che la distingue dalle altre fiere, più vaste nella proposte – afferma il direttore marketing – ma Vitrum consente al visitatore di concentrarsi maggiormente sull’offerta di macchinari”. L’apprezzamento per questa identità molto spinta sulle componenti tecniche e tecnologiche necessarie per la lavorazione di ogni tipologia di vetro è stata toccata con mano allo stand dei Fratelli Pezza. (…)

di Antonella Lanfrit