RCN Solutions – Tempera chimica: nuove esigenze, nuove soluzioni

Al seminario “What’s hot in glass ­processing”, durante Vitrum 2017, i vantaggi del processo di tempera chimica e il know-how di RCN Solutions

È ufficiale. RCN Solutions ha fatto ingresso sul mercato delle macchine per il processo di tempera chimica. L’annuncio è arrivato durante la scorsa edizione di Vitrum, quando l’azienda ha presentato la prima soluzione a marchio, adatta per funzionare in combinazione con le linee d’ultima generazione di laminazione del vetro piano.

A Vitrum, lo speech e la presentazione in anteprima

In fiera era esposto il nuovo macchinario perfettamente funzionante. Ma è al seminario “What’s hot in glass ­processing”, svoltosi sempre in occasione di Vitrum, che l’azienda ha dettagliato il progetto.

A “What’s hot in glass processing” il filo conduttore è stata, appunto, l’innovazione, attraverso la voce di quattro relatori che si sono susseguiti a slot di circa 30 minuti ciascuno. RCN – oltre ad ADI e Glaston – ha presentato alla platea di operatori presenti le novità in termini di tecnologie applicate alla meccanica per la lavorazione del vetro.

Maggiore resistenza, ottima planimetria

“La tempera chimica è un processo di alta qualità, come hanno confermato gli studi che abbiamo svolto in collaborazione con l’Università di Trento”, ha spiegato Roberta Cometti dell’International Department di RCN Solutions. Il processo mantiene un’ottima planimetria del vetro, facilitando anche la ­successiva fase di laminazione. Ha una resistenza doppia rispetto a quella tradizionale offerta dalla tempera termica e consente di temperare vetri con spessore inferiore ai 2 mm. (…)

di Camilla Zanetti