Università di Pisa: dal brevetto delle travi in vetro è nata una spin off

Da un’idea brillante come il vetro, è nata una nuova spin off dell’Università di Pisa che ha fatto il suo debutto a Glasstec lo scorso ottobre. Il suo nome è TVT Srl, ha sede a Collesalvetti (Livorno) ed è una società di ricerca e sviluppo di soluzioni innovative per il mondo dell’architettura e dell’ingegneria civile. Trae origine dal brevetto delle Travi Vitree Tensegrity (TVT) sviluppato presso l’Università di Pisa dalle ricerche del professor Maurizio Froli.
“Le Travi Vitree Tensegrity – ha spiegato Maurizio Froli del dipartimento di Ingegneria dell’Energia, dei Sistemi, del Territorio e delle Costruzioni – costituiscono la risposta ingegneristica alla richiesta di un’ideale smaterializzazione degli edifici proveniente in misura crescente dalla architettura contemporanea. Si tratta di un prodotto da costruzione in vetro strutturale precompresso e acciaio, attualmente unico a livello internazionale nel settore high tech, che apre le porte alla possibilità di costruire strutture in vetro di grande luce ed elevate capacità portanti anche in zona sismica garantendo gli stessi standard di sicurezza che oggi possiedono altri materiali da costruzione tradizionali”.
L’obiettivo dei fondatori, che prevedono un ingente investimento nel quinquennio 2014-2019, è di promuovere il made in Italy e dare un impulso alla ricerca nel campo della ingegneria strutturale italiana alla luce dei numerosi riconoscimenti che in pochi anni ha ricevuto la tecnologia costruttiva delle TVT.
Nel 2009 il professor Froli, con le Travi Vitree Tensegrity, è risultato primo classificato nel settore Ricerca del Premio Vespucci promosso dalla Regione Toscana. Nel 2010 le travi in vetro sono state inserite nell’almanacco dell’eccellenza del ministero degli Esteri ”Winning Italy” e nel 2012 sono state selezionate tra le 100 innovazioni più importanti del made in Italy.
www.mauriziofroli.it

 

1 COMMENTO

Comments are closed.